News

Millenium vi aspetta al METS ad Amsterdam | 19 – 21 Novembre 2019

1024 246 Millenium Tech

Appuntamento ad Amsterdam dal 19 al 21 Novembre con il METSTRADE Show. Ci troverete allo Stand CMP.62.EL del Construction Material Pavillon.

Il team Millenium, con la sua esperienza ultratrentennale, vi aspetta con le ultime novità del Polo Tecnologico Millenium. Parleremo e presenteremo al marcato internazionale le ultime innovazioni su ARXE e MONOLITHIC: materiali, tecnologie e design. Matteo Holm, Davide Innocenti e Marco Holm saranno a disposizione per informazioni e consulenza tecnica personalizzata.

Il METSTRADE Show è il più grande salone su attrezzature, materiali e sistemi del mondo della nautica. L’unico salone B2B internazionale che dal 1988 rappresenta la più importante piattaforma per l’innovazione, sviluppo del mercato e networking.

Potete visitare il sito www.metstrade.com per preparare al meglio la vostra visita, registrandovi gratis fino all’11 Novembre e visualizzando la lista degli espositori e il programma.

Registrati | Lista degli espositori | Programma | Pianifica la tua visita

Indirizzo
RAI Amsterdam
Europaplein 24
1078 GZ Amsterdam

Quali sono le barche più avveniristiche presenti al Salone di Genova 2019?

939 403 Millenium Tech

È giunto alla sua 59esima edizione il più grande Salone del Mediterraneo. Tra le ultime novità della nautica, le due imbarcazioni più rivoluzionarie: Nacira 69 e Cippa Lippa.

Nacira 69, Very Fast Cruiser di Vismara inaugurato a gennaio, è il primo performance cruiser con chiglia retrattile-basculante al mondo. Velocità superiori ai 30 nodi al lasco e massima manovrabilità, con l’innovativa chiglia retrattile-basculante che garantisce una maggiore stabilità e una forte riduzione dello sbandamento.

Cippa Lippa, Mylius 60 canting keel varato sabato 14 settembre, è un progetto che rappresenta il più grande salto in avanti sul piano tecnologico del cantiere Mylius. Canting keel, baglio massimo ridotto: una scommessa per entrare con una barca di serie nel mercato “top performances”.

Oltre ad essere progetti esclusivi che spiccano per evoluzione tecnologica, i due yacht hanno in comune la scelta della veleria: il Polo Tecnologico Millenium. Un logico connubio tra due progetti d’avanguardia e la veleria il cui tratto distintivo è l’innovazione e la Ricerca & Sviluppo. Avanguardia velica frutto di costanti investimenti in materiali compositi innovativi, tecnologie costruttive d’avanguardia, studio della fluidodinamica per l’ottimizzazione delle performance, design e progettazione.

Il piano velico di Nacira 69 comprende ben quattro vele a prua, tutte rollabili ed una randa square top, tutte Millenium Monolithic. L’inventario di Cippa Lippa è Millenium Arche technora / taffeta per il cruising e Millenium Monolithic per il racing.

Investimenti in R&S e grande passione ed esperienza in mare del team hanno consentito di sviluppare un know-how unico che si riversa nei prodotti da regata ma che va a beneficio anche della crociera.

Risultato epico per Millenium alla 151 Miglia 2019

940 788 Millenium Tech

La 151 Miglia-Trofeo Cetilar, regata d’altura tra le più importanti, è arrivata alla sua decima edizione ed il podio è tutto Millenium.

Eccezionale vittoria per Scricca, Comet 38s dell’armatore Leonardo Servi, che insieme a Franco “Ciccio” Manzoli non solo hanno vinto la categoria double handend, ma anche quella overall battendo tutti gli equipaggi completi, per un numero record di 220 scafi. I due vincitori già vantano una lunga esperienza oceanica e tante regate conquistate nel Mediterraneo. “Ancora stentiamo a credere di aver vinto la classifica ORC overall e il trofeo challenge, anche perché noi puntavamo ovviamente alla vittoria nella categoria Double Handed. Aver lasciato dietro decine e decine di barche super quotate che regatavano con l’equipaggio al completo è qualcosa che va al di là di ogni più rosea aspettativa, è un’emozione davvero difficile da spiegare. Siamo felicissimi, soprattutto perché la 151 Miglia è la Regata, con la maiuscola”. Il gioco vele di Scricca è Millenium Arxe Carbon.

Firmati Millenium anche il secondo, terzo e quinto posto overall: 2° Controcorrente, XP 33 di Luigi Buzzi, 3° Sexytoo, Mylius 14E55 di Carlo Varelli, entrambi vele Millenium Arxe Carbon; 5° Joy, J 122 di Giuseppe Cascino, vele Millenium Arxe Aramidic

Inoltre, primo in Gran Crociera Niquida, GS 43 B&C di Lorenzo Merlini Manzoni, vele Millenium Arxe Carbon.

I nostri complimenti agli armatori e agli equipaggi!

151 Miglia

Le vele che hanno vinto la Vesuvio Race 2019

900 598 Millenium Tech

La Vesuvio Race, alla sua seconda edizione, ha visto la vittoria overall e di classe di Sexytoo, Mylius 14E55 di Carlo Varelli, e il terzo posto assoluto di TestaCuore, Mylius 55 di Riccardo Ciciriello.

Sexitoo, ex Twin Soul, ha un inventario 100% Millenium Arxe Carbon, costituito da vele a fili continui laminate 3D in un pezzo unico. Si tratta di una tecnologia che fa parte del ventaglio dei brevetti Millenium, sviluppata nel 2004 e continuamente migliorata. La vela è costruita con filamenti di carbonio ad alto modulo e film robusti trattati anti-uv. Oltre alle caratteristiche costruttive che permettono di realizzare vele tra il 15% e il 30% più leggere con totale assenza di resine, l’utilizzo di nuovi film permette una durata superiore. La differenza peculiare nei film consiste nella produzione interna del tessuto, con la ricerca di materiali più performanti e maggior controllo, a differenza dell’acquisto da fornitori esterni che utilizzano film standard molto più deteriorabili. I film standard utilizzati fino 5 anni fa, infatti, si deterioravano dopo 12/18 mesi a seconda del tipo di utilizzo della vela. Al contrario, il nuovo film sviluppato per le vele Arxe impedisce totalmente il deterioramento anche dopo 5 anni.

TestaCuore ha regatato con inventario 100% Monolithic, costituito da vele laminate 3D in un pezzo unico realizzate con tecnologia “spread fibers” e senza film. Caratteristica peculiare delle vele di TestaCuore sono gli strati interni in Zylon® (PBO), materiale leggero e con valori di modulo e carico a rottura molto elevati, superiore al carbonio. L’inserimento del materiale come strato interno, coperto dagli strati esterni, consente il completo isolamento e protezione dai raggi-uv e di conseguenza mantiene inalterate le sue caratteristiche originali.

Il commento sulla regata di Varelli, armatore di Sexitoo:

“Torniamo sui campi di regata con un inaspettato primo posto con la nuova barca, appena ribattezzata Sexytoo (ex Twin soul). Equipaggio storico che da 20 anni regata insieme e che ha trovato subito i ritmi giusti ed il giusto feeling con la barca e le nuove vele con asimmetrici armati in testa d’albero. Splendida regata con condizioni di vento eccezionali su un percorso affascinante. Un inizio di stagione esaltante in vista del prossimo impegno alla Roma per tutti.
Particolare ringraziamento va alla Veleria Millenium che ha confezionato un gioco di vele perfetto, che ci ha consentito di essere da subito sui target. Ora non possiamo fare altro che migliorare per sfruttare al massimo le potenzialità della tecnologia Millenium ARXE Carbon.”

Complimenti agli equipaggi e agli armatori!

Ottimo inizio di stagione per Millenium alla Vesuvio Race

900 598 Millenium Tech

Come ogni anno, inizia la nuova stagione di regate d’altura con ottimi risultati per le imbarcazioni invelate Millenium.

Apertura alla Vesuvio Race, alla sua seconda edizione, spettacolare regata di 70 miglia con partenza davanti a Torre Annunziata e arrivo a Castellamare di Stabia dopo i suggestivi passaggi sotto costa alle isole di Procida, Ischia e Capri, punti di maggiore bellezza e di grande valore paesaggistico del territorio.

Questi i risultati delle imbarcazioni Millenium:
Vince Sexitoo, Mylius 14E55 di Carlo Varelli, inventario 100% Arxe Carbon.
Bronzo per TestaCuore, Mylius 55 di Riccardo Ciciriello, inventario 100% Monolithic.
Quinto posto, infine, per Endlessgame, Cookson 50 di Pietro Moschini, inventario Arxe/Monolithic.

Il commento di Carlo Varelli:

“Torniamo sui campi di regata con un inaspettato primo posto con la nuova barca, appena ribattezzata Sexytoo (ex Twin soul). Equipaggio storico che da 20 anni regata insieme e che ha trovato subito i ritmi giusti ed il giusto feeling con la barca e le nuove vele con asimmetrici armati in testa d’albero. Splendida regata con condizioni di vento eccezionali su un percorso affascinante. Un inizio di stagione esaltante in vista del prossimo impegno alla Roma per tutti.
Particolare ringraziamento va alla Veleria Millenium che ha confezionato un gioco di vele perfetto, che ci ha consentito di essere da subito sui target. Ora non possiamo fare altro che migliorare per sfruttare al massimo le potenzialità della tecnologia Millenium ARXE Carbon.”

Complimenti a tutti gli equipaggi e agli armatori!

Home 2019

Millenium: al via la nuova partnership con Tecnomar

1024 373 Millenium Tech

Anche quest’anno il Millenium Technology Center espande il proprio network nell’ottica della crescita e di offrire un servizio tempestivo e capillare al cliente, siglando una nuova collaborazione con Tecnomar.

Tecnomar, con la sua lunga storia ed esperienza, entra quindi a far parte della famiglia Millenium come punto di vendita & assistenza e più in generale come punto di riferimento Millenium della zona di Fiumicino, mettendo a disposizione le proprie competenze per fornire una consulenza a tutto campo sia in fase di vendita che di successiva assistenza. Un’alleanza strategica, che unisce know-how tecnologico di Millenium e competenze sul territorio di Tecnomar.

Tecnomar nasce nel 1964 dall’idea di valorizzare ed utilizzare la foce naturale del Tevere: poche attrezzature di ormeggio, di scalo, di alaggio, una piccola falegnameria/officina ma tanta voglia di fare. Dalle prime imbarcazioni a vela, aiutate da pochi ma veri marinai e carpentieri di vecchio stampo, in breve il circolo ha cominciato ad affermarsi. Grazie al numero rilevante di imbarcazioni presenti, nel 1970 nasce il Circolo Nautico Tecnomar che ottiene subito l’affiliazione alla Federazione Italiana Vela (FIV).
Nel tempo il Circolo Nautico Tecnomar ha resistito all’attacco del cemento conservando il suo aspetto originario: banchine in legno si sviluppano lungo fiume divenendo riparo per la fauna selvatica locale e collegando i pochi edifici nascosti da una moltitudine di “alberi maestri”.
Clienti italiani ed internazionali gradiscono la natura incontaminata, l’acqua dolce del fiume e la cordialità del posto, dove la moderna nautica si fonde con la tradizione velica.
Il Circolo Nautico Tecnomar si trova in Via Monte Cadria 73, 00054 Fiumicino (Roma), ad Isola Sacra a 2 km dalla foce denominata Fiumara Grande, sulla riva destra del Tevere.

Per maggiori informazioni:

Circolo Nautico Tecnomar
Tel. 0039 06 6580691
Fax 0039 06 6580646
E-mail info@tecnomar.net
www.tecnomar.netVeleria Millenium

T.Y. Broker
Tel. 0039 06 6582535
Fax 0039 06 6580646
E-mail broker@tecnomar.net

Veleria Marco Holm S.r.l.
Via dei Confini 285
50010 Capalle (FI)
Tel. +39 055 8951219
Fax +39 055 8952634
E-mail: info@milleniumtech.it
www.milleniumtech.it

Millenium Monolithic per Nacira 69

746 497 Millenium Tech

È avvenuto sabato l’attesissimo varo di Nacira 69, prima imbarcazione Vismara ad inaugurare il nuovo anno a Viareggio. Si tratta di una barca speciale, che spicca per alta tecnologia e stile.

Nacira nasce per un armatore “evoluto”, dalle notevoli esperienze di navigazione: principalmente pensata per una crociera sportiva e veloce, è ideale anche per le regate d’altura. Si tratta di un Very Fast Cruiser, con carena ispirata agli Imoca 60 mentre piano velico e ricerca del massimo confort nascono dalla lunga esperienza di Vismara Marine nel coniugare prestazioni e qualità della vita in navigazione.

il piano velico comprende ben quattro vele a prua, tutte rollabili ed una randa square top, tutte Millenium Monolithic, realizzate negli stabilimenti di Firenze. Monolithic è infatti la tecnologia più innovativa per la costruzione di vele sul mercato, ideale per il concept altamente tecnologico della barca e per l’utilizzo in crociera sportiva, con massime prestazioni anche in regata. Millenium Monolithic è infatti l’unica vela al mondo in un pezzo unico realizzata con tecnica spread fibers: la vela è flessibile ma indeformabile, con caratteristiche peculiari anche per quanto riguarda la durata nel tempo. Il connubio tra innovazione tecnologica di Vismara e tecnologia velica di Millenium rendono Nacira un’imbarcazione esclusiva e all’avanguardia, creata su misura per il proprio armatore.

L’idrodinamica di carena e delle appendici e il piano velico sono di Guillaume Verdier, il concept sono dello dell’architetto navale Alex De Beaufort, le strutture di Pure Enginering. L’innovativa chiglia retrattile-basculante è di Cariboni. A coordinare il tutto, ovviamente, Vismara Marine.

Caratteristiche
La costruzione è sofisticata: scafo, albero e boma sono in carbonio, coperta e paratie hanno l’anima a nido d’ape in Nomex. In coperta è installata una timoneria con doppia pala sullo scafo che garantisce una facile manovrabilità nonostante le altissime velocità di navigazione. Tutte le manovre di coperta sono riportate sui pochi winches posizionati a poppa davanti alla timoneria e nel pozzetto centrale. Sotto lo scafo è installata l’innovativa chiglia retrattile-basculante che permette un pescaggio di 2,50m per l’entrata in porto a motore e di 4,25m per la navigazione a vela, dando alla barca una maggiore stabilità e una forte riduzione dello sbandamento. L’impiantistica, con controllo centralizzato, permetterà di gestire in sicurezza ogni aspetto dell’imbarcazione: dalla distribuzione dell’energia alle apparecchiature di navigazione. Gli interni sono molto spaziosi e confortevoli, concepiti con stile pulito e rigoroso. La zona giorno è situata a poppa dell’albero mentre la zona notte è a prua dello stesso.

Attendiamo la prova in mare per esplorare a pieno le potenzialità dell’imbarcazione.

2018: Endlessgame è Campione Italiano Offshore & migliore barca italiana nelle regate di grande altura

705 443 Millenium Tech

Dopo la premiazione ufficiale di ottobre tenutasi a Trieste allo Yacht Club Adriaco, il Red Devil Sailing Team festeggia la vittoria al Reale Yacht Club Canottieri Savoia di Napoli. Una stagione faticosa ma piena di soddisfazioni per il team del Cookson 50 capitanato da Pietro Moschini, che ha vinto in overall e in classe A il Campionato Italiano Offshore 2018 e si è aggiudicato lo speciale FIV Trophy durante l’ultima Rolex Middle Sea Race.

Endlessgame ribadisce così il suo ruolo di migliore barca italiana nelle regate offshore. Il titolo di Campione Italiano è calcolato sul conteggio dei punti complessivi realizzati in occasione di cinque regate di grande altura (Roma per Tutti, Regata dei Tre Golfi, 151 Miglia, Regata dei Cinque Fari e Palermo-Montecarlo), le cinque prove nel corso delle quali il Cookson 50 ha costruito il proprio successo quest’anno. Il FIV Trophy è invece assegnato alla migliore barca italiana classificata durante la Rolex Middle Sea Race.

L’inventario di Endlessgame è Millenium Monolithic, personalizzato per un utilizzo severo durante le regate offshore e disegnato sulle caratteristiche specifiche di un’imbarcazione di tipo canting keel. Le vele sono state disegnate e prodotte nei nostri stabilimenti di Firenze.

Tutto lo staff del Millenium Technology Center si complimenta e ringrazia l’armatore Pietro Moschini e il Red Devil Sailing Team, composto da: Giuseppe Puttini, Gabriele Bruni, Stefano Pelizza, Pierluigi Fornelli, Pietro D’Alì, Andrea Ballico, Mario Noto, Giovanni Buono, Giuseppe Leonardi, Francesco Izzo. Gabriele Bruni e Giuseppe Leonardi fanno inoltre parte della famiglia Millenium da gennaio 2017.

RMSR 2018: le migliori barche italiane sono invelate Millenium

960 615 Millenium Tech

Si è conclusa la Rolex Middle Sea Race 2018, al suo 50esimo anniversario, con risultati che confermano l’eccellenza delle barche italiane invelate Millenium. Bellissima regata, condizioni faticose ma nessuna delle vele ha subito danni.

Lunz Am Meer, Swan 651, ha tagliato il traguardo dopo 3 giorni, 13 ore, 3 minuti e 44 secondi, posizionandosi 4° in IRC overall a un solo minuto dal terzo classificato e 2° in IRC/Class 4.

Endlessgame, Cookson 50, ha tagliato la linea del traguardo alle 13:08, impiegando 3 giorni, 1 ora, 18 minuti e 41 secondi a coprire le 606 miglia del percorso, sesta in assoluto. Per quanto riguarda la classifica in compensato si posiziona 3° in ORC overall, 1° in ORC/Class 2 & 2° in IRC/Class 2. A bordo con il Red Devil Sailing Team, Gabriele Bruni e Giuseppe Leonardi del Millenium Technology Center.

Il team Millenium ringrazia e si complimenta con gli armatori e gli equipaggi per gli ottimi risultati!

Solaris Days & Cup 2018

960 640 Millenium Tech

Grande successo anche quest’anno per i Solaris Days, evento organizzato dal prestigioso cantiere Solaris in collaborazione con lo Yacht Club Porto Rotondo, e seguito dalla consueta Solaris Cup.

L’evento, che si è svolto dal 30 maggio al 3 giugno, ha visto la partecipazione di trentacinque imbarcazioni tra i 37’ e i 76’ di lunghezza, giunte in Sardegna da sei nazioni europee (Italia, Germania, Svizzera, Austria, Gran Bretagna e Spagna) a cui si sono aggiunte quest’anno la Cina (Hong Kong) e l’Australia. Tre giorni di uscite di prova in mare in assetto da crociera e da regata per armatori affezionati e nuovi, seguiti da due giorni di regate molto tecniche e avvincenti.

Millenium ha armato la maggioranza degli yacht partecipanti all’evento. Quest’anno infatti sono ben 12 gli yacht invelati Millenium: Matchless (Solaris 50), Muggi 4 (Solaris 47), Swiss Nautic One (Solaris 42), Swiss Nautic Two (Solaris 42), Cefea (Solaris 72), Mari della Luna (Solaris 58), Panta Rei (Solaris 58), Venice (Solaris 48), Pure Passion (Solaris 44), Aquileia (Solaris 72), Tadewi (Solaris 42), Zenkiu (Solaris 44).
Alla Solaris Cup risultato di rilievo per Swiss Nautic Two, che si piazza secondo assoluto (vele Millenium Monolithic), con a bordo Marco Holm.

Il Millenium Technology Center ringrazia gli armatori e il cantiere per la preferenza accordata ai prodotti e al servizio Millenium. Cantiere che grazie ad un’esperienza quarantennale unica, di costruzione e di refitting, progetta e realizza oggi yachts di alta qualità, che coniugano tecnologia, solidità e elevata tradizione artigianale. Patrimonio esperienziale che combinato con i 37 anni di esperienza della veleria in progettazione, Ricerca & Sviluppo e costruzione di vele finite di alta qualità formano un binomio di eccellenza del Made in Italy.