Archivi del mese :

novembre 2016

CAMPIONATO INVERNALE: PAX TIBI E TAKE FIVE JR CAMPIONI DI CATEGORIA

960 644 Millenium Tech

Chioggia, 23 novembre 2016. La quarantesima edizione del Campionato Invernale di vela d’altura si è conclusa domenica a Chioggia e due imbarcazioni invelate Millenium, Pax Tibi e Take Five Jr, si sono contraddistinte anche in questa competizione. I due Italia Yachts hanno entrambi battuto le loro gemelle, un risultato che dimostra il contributo significativo di Millenium sulle prestazioni.

Pax Tibi, l’Italia Yacht 12.98 di Marco Moro vince in Classe ORC 2, battendo Karma, il nuovo Italia Yacht 12.98 di Vladimiro Pegoraro e a Capo Horn, il Delta 120 di Stefano Genova.

Take Five Jr, l’Italia 9.98 fuoriserie di Brenno Dal Pont è invece in vetta alla classifica nella Classe ORC dalla 3 alla 5, che fin dall’inizio del campionato era stata annunciata come la più combattuta ed equilibrata. A seguire, l’imbarcazione gemella Sarchiapone di Roberto Dubbini e Demon X, l’X-35 di Nicola Borgatello e Daniele Lombardo, anche quest’ultimo invelato Millenium.

Il commento di Roberto Distefano, alla tattica di Take Five Jr:

“È stato un campionato corso in condizioni molto variabili: vento di bora sui 16/18 nodi e mare mosso, brezze di 10 nodi e brezze di 5 o meno. La barca si è dimostrata ancora una volta una barca allround, sempre protagonista. Le nostre vele sono perfette anche dopo una stagione intensa come quella di quest’anno.”

Gli altri vincitori:

Sideracordis, l’X-41 di Pier Vettor Grimani, si aggiudica la vittoria Overall e vince in Classe ORC 1, davanti a Mister X, l’Italia Yacht 13.98 di Finco Filippo e Maya, il Grand Soleil 52 di Tognetti Federico.

Nella classe Minialtura la vittoria è andata ad Ariel, Platu 25 di Desirò Damiano, che batte l’Este24 Maramao di Davide Ravagnan e l’Ufo 22 Safram di Tiozzo Roberto.

Il Campionato Invernale di vela d’altura è organizzato dal circolo velico Il Portodimare con la collaborazione di Darsena le Saline, il moderno marina situato in centro città che è stato anche la sede logistica della kermesse.

Per maggiori informazioni: Il Portodimare

Ph. Andrea Carloni