Monthly Archives :

July 2014

The Millenium Technology Center protagonist in Loano

1024 711 lello magnini

Recently the Italian offshore titles were awarded and Arya 415 Duvetica White Goose of Sergio Quirino Valente with Alessandro Marega at the helm and Paolo Pinelli in charge of the tactics established itself in the Class 1-2. Meanwhile the boat T.34 Angry Red Unitenergy of Domenico Cicala with Carlo Varelli at the helm and Guglielmo Giordano in charge of the tactics stood out in the Class 3.
Both boats sailing with Millenium sails were without any doubts protagonists within the Series by consequently stacking up first places. On Duvetica a new jib Monolitich was tested and met every expectation creating to an innovative set of sails. To these two teams go our congratulations for their wonderful performance.
(Foto Fabio Taccola).

Progetto Millenium anche nei Mini Transat 6.50

600 450 lello magnini

Sideral ITA 857, unica barca italiana in corsa al Mini Fastnet sale sul secondo gradino del podio!!!

Andrea Fornaro, che in questa occasione ha navigato in coppia con Raffaele Fredella, ha condotto una regata esemplare e ha tagliato il traguardo con un meritatissimo 2° posto nei serie. Questo risultato corona un lavoro di preparazione ben fatto e conferma un’ascesa costante, con risultati in progressione se pensiamo al 5° posto d’esordio alla Mini en Mei e al 4° del Trophée Marie-Agnès Péron.

Il percorso di regata (650 mn) ha messo a dura prova gli equipaggi soprattutto nelle acque irlandesi dove, proprio in prossimità del mitico scoglio del Fastnet, più volte si sono rimescolate le carte a causa di una quasi totale assenza di vento. Nella discesa di ritorno verso Douarnenez il vento è risalito e finalmente Andrea, insieme al giovane e promettente Raffaele Fredella, ha potuto esprimere al meglio le sue potenzialità tecniche, tattiche e fisiche.

In occasione del Fastnet e come tutta la stagione di ITA857 erano presenti a bordo il solent e il code0 in tecnologia Millenium (le uniche due vele laminate consentite dal regolamento).
Il solent è una vela che viene sottoposta a stress notevoli in quanto viene terzarolata spesso ed è sempre attiva poiché lavora sia di bolina e sia nelle andature portanti perché sta sempre su. Le ore di lavoro di questa vela sono notevolmente alte ed anche il numero di virate subite è elevato.
Il materiale ha reagito molto bene e si può dire che la forma della vela è rimasta invariata nel tempo anche se ha subito ore di lavoro con venti oltre il 25 nodi e mare formato. Il miglioramento che faremo nel futuro è quello di taffettare la parte bassa terzarolata e di utilizzare il sistema della zip per chiudere la parte terzarolata e abbandonare i matafioni.
Riguardo al code0 è stato introdotto un elemento di novità che è il retriver al posto del frullino per la gestione della vela e questo ha permesso di risparmiare peso e volume della vela e inoltre garantire una maggiore facilità di utilizzo, anche qui il Millenium sta tenendo bene la forma nonostante il trattamento della vela sia veramente duro.

Dallo staff Millenium un “Bravi ragazzi, ci avete fatto sognare!”