Millenium sul podio protagonista nella classifica ORC e IRC alla 151 Miglia

1024 683 Millenium Tech

Si è conclusa la nona edizione della 151 Miglia, una vera classica con percorso Marina di Pisa, Giraglia, Formiche di Grossetto, isola Sparviero e, infine, arrivo di Punta Ala.
L’evento quest’anno ha collezionato primati su primati: dal numero di iscritti (218) e le barche effettivamente partite (198) fino al nuovo record della regata stabilito dal Maxi Pendragon VI di Nicola Paoleschi (partial inventory Millenium).

Sul podio due imbarcazioni invelate Millenium:
Pendragon VI, vincitore in tempo reale, che si aggiudica uno dei due Trofei Challenge della 151 Miglia, e 2° in IRC (classifica assoluta). Con il tempo di 15 ore, 30 minuti e 45 secondi Pendragon ha stabilito il record della regata, abbassando di 55 minuti il crono fissato nel 2011 da Our Dream. A bordo il tattico Francesco Dinelli e la Campionessa Olimpica Alessandra Sensini, Vicepresidente del CONI e Direttore Tecnico Giovanile della Federazione Italiana Vela.
Cippa Lippa Rossa di Guidopaolo Gamucci (full inventory Millenium) si posiziona invece 3° in classifica ORC assoluta. A bordo Matteo Holm del Polo Tecnologico Millenium.

Buoni i risultati anche per altre barche invelate Millenium: Scricca (Comet 38S) di Leonardo Servi (full inventory Millenium) che si classifica seconda nella classe ORC Doublehanded, con un pizzico di amarezza per aver perso la vittoria per 1’15”; Cheyenne (ESP-6610) di Tommaso Oriani (partial inventory Millenium) che si posiziona secondo in ORC 2; Magic Rocket (Mylius 65) di Walter Caldonazzi (full inventory Millenium) che ha vinto il derby con la gemella Oscar 3; Endlessgame (Cookson 50) di Pietro Moschini (full inventory Millenium), primo sul traguardo della flotta ORC.
Il Millenium Technology Center si complimenta con tutti gli armatori e gli equipaggi delle imbarcazioni invelate Millenium, tra cui Sveva (X 50), X Blu (X-362 Sport), Mesageios (Canard 45), Cheyenne (Rodman 42), Kibokotuja (SW 72), Muzyka (X-442), Velvet (X 40), Atalanta 2 (Farr 70), Marie Claire (Starkel 60), Blue (Xp55) e Imagination 3 (Gulliver 57).

Tappa del Campionato Italiano Offshore della Federazione Italiana Vela e del Mediterranean Maxi Offshore Challenge, la 151 Miglia è stata organizzata da un Comitato formato da YC Punta Ala, YC Repubblica Marinara di Pisa e YC Livorno, con la collaborazione del Porto di Pisa, Marina di Punta Ala e dei partner PharmaNutra, SLAM, Rigoni di Asiago e Acqua dell’Elba.

Ph. Studio Fabio Taccola

 

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.